Barcelona: mi vida, mi corazon – Ep. 3

Ben ritro­va­ti cari let­to­ri! Oggi nell’episodio 3 di que­sto nostro cam­mi­no insie­me per le stra­de di Bar­cel­lo­na vi por­te­rò dal­la Bar­ce­lo­ne­ta a Parc Güell.

Inco­min­cia­mo!

Lascian­do­ci alle spal­le La Bar­ce­lo­ne­ta, ci incam­mi­nia­mo ver­so Plaça del Por­tal de la Pau.
Pic­co­la chic­ca: l’obelisco al cen­tro del­la piaz­za rap­pre­sen­ta Cri­sto­fo­ro Colom­bo. Que­sta mae­sto­sa sta­tua alta 60 metri e posta alla fine del­la famo­sa Ram­bla, è uno dei monu­men­ti più famo­si del­la cit­tà in ono­re appun­to del gran­de navi­ga­to­re geno­ve­se, per ricor­dar­ci che, di ritor­no dal nuo­vo mon­do, si recò da Isa­bel­la di Casti­glia e Fer­di­nan­do II D’Aragona, sovra­ni spa­gno­li.

Vi ho accen­na­to alla Ram­bla. Incam­mi­nia­mo­ci pro­prio lun­go quest’ultima: la Ram­bla è la via più famo­sa di tut­ta la cit­tà, non­ché una del­le mag­gio­ri sedi del­la paz­za movi­da spa­gno­la.
Lun­go i suoi 1.2 km tro­via­mo risto­ran­ti e nego­zi di ogni gene­re, ma soprat­tut­to il bel­lis­si­mo mer­ca­to di BCN, La Boque­ria. Entria­mo!
Que­sto mer­ca­to offre una del­le più gran­di varie­tà di pro­dot­ti che ho mai visto in vita mia, dal­le spre­mu­te alla mara­cu­ja alle teste di pesce appe­na pesca­to. Beh, se vole­te vera­men­te fare una spe­sa spa­gno­la, veni­te qui.

Usci­ti dal mer­ca­to man­ca cir­ca metà Ram­bla da per­cor­re­re, poco meno.
Al ter­mi­ne del­la Ram­bla, o all’inizio, dipen­de da dove la si pren­de, tro­via­mo la piaz­za per eccel­len­za del­la cit­tà, non­ché luo­go di cro­ce­via di tut­ti i mez­zi pub­bli­ci, Plaça de Cata­lu­nya.
Dopo aver scat­ta­to due foto, pren­dia­mo una del­le sue usci­te, ovve­ro, Pas­seig de Grà­cia, famo­so cor­so dove tro­via­mo alcu­ne del­le mag­gio­ri attra­zio­ni del­la cit­tà, come Casa BatllóCasa Milà, oltre a mol­te­pli­ci bou­ti­que di mar­chi impor­tan­ti come Guc­ci e Luis Vit­ton.

Per­cor­ria­mo, allo­ra, Pas­seig de Grà­cia inte­ra­men­te rag­giun­gen­do il bel­lis­si­mo quar­tie­re resi­den­zia­le di Fon­ta­na. Qui pren­dia­mo la metro in dire­zio­ne Parc Güell.

Scen­dia­mo alla fer­ma­ta Les­seps per goder­ci un’altra pas­seg­gia­ta ver­so il par­co, vi avver­to, ci sarà da stan­car­si. Ebbe­ne sì, come a San Fran­ci­sco, anche qui tro­via­mo una cit­tà che sale e anche mol­to! Ci diri­gia­mo ver­so Nord-Est ed in cir­ca 15 minu­ti ci ritro­ve­re­mo den­tro il par­co. Il mio con­si­glio è, oltre a visi­ta­re Casa del Gar­da e il tea­tre Grec, pas­sa­te anche dal Turó de les Tres Creus per gode­re di un altra mera­vi­glio­sa vista a 360 gra­di sul­la cit­tà.

Anche per oggi è tut­to. Vi augu­ro un buon fine set­ti­ma­na con l’auspicio di ritro­var­vi tut­ti la set­ti­ma­na pros­si­ma con la tap­pa fina­le del nostro per­cor­so alla sco­per­ta di Bar­cel­lo­na.

Vi ricor­do di segui­re il nostro pod­ca­st su Spo­ti­fy, Apple Pod­ca­st e Goo­gle Pod­ca­st in cui tro­ve­re­te tut­ti gli epi­so­di del­le diver­se cit­tà!

Cheers,

Ales­san­dro Cap­pa _ Rol­ling South 

0 comments on “Barcelona: mi vida, mi corazon – Ep. 3Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.