raised by wolves, ridleyscott, guzikowski, androidi, sci-fi, genitori

Raised By Wolves- Religione, filosofia e sci-fi

Una nuova umanità

L’ideatore del­la serie, Aaron Guzi­ko­w­ski, ci ripor­ta sul­lo scher­mo gli androi­di, figu­re dive­nu­te cult nel 1982 con Bla­de Run­ner, diret­to da Rid­ley Scott. Ma Scott è anche pro­dut­to­re di Rai­sed By Wol­ves (in ita­lia­no Rai­sed By Wol­ves – Una nuo­va uma­ni­tà) e regi­sta dei pri­mi due epi­so­di.

I due androi­di pro­ta­go­ni­sti sono inter­pre­ta­ti da Aman­da Col­linAbu­ba­kar Salim, e nel­la serie han­no appun­to il com­pi­to di cre­sce­re una nuo­va uma­ni­tà sul pia­ne­ta Kepler- 22 b. Ben pre­sto si ren­de­ran­no però con­to del fat­to che il mon­do in cui si tro­va­no nascon­de varie insi­die e miste­ri.

raised by wolves, ridleyscott, guzikowski, androidi, sci-fi, genitori


Gli androi­di scrit­ti da Guzi­ko­w­ski risul­ta­no carat­te­riz­za­ti mol­to bene: entram­bi han­no il ruo­lo di edu­ca­re i bam­bi­ni che stan­no cre­scen­do su Kepler-22 b, in modo da favo­ri­re in loro il fio­ri­re di una men­ta­li­tà sce­vra da con­di­zio­na­men­ti reli­gio­si e che fon­di le pro­prie con­vin­zio­ni su idea­li paci­fi­sti e pre­di­li­ga­no il pen­sie­ro razio­na­le.

I bam­bi­ni che ven­go­no edu­ca­ti dagli androi­di comin­cia­no ben pre­sto a chia­mar­li Padre e Madre, e svi­lup­pa­no con loro un vero e pro­prio lega­me da geni­to­ri-figli. Tri­ste­men­te, uno dopo l’altro, i vari bam­bi­ni comin­cia­no a mori­re fino a che ne rima­ne sol­tan­to uno, Cam­pion, inter­pre­ta­to da Win­ta McGrath.

Androidi-genitori

Uno degli ele­men­ti che più col­pi­sco­no di que­sta serie è la magi­stra­le inter­pre­ta­zio­ne di entram­bi gli atto­ri che inter­pre­ta­no Madre e Padre.

Abu­ba­kar Salim risul­ta per­fet­ta­men­te cre­di­bi­le come androi­de, sia nel tono del­la voce che nell’espressività fac­cia­le e nei movi­men­ti. Il ruo­lo di Padre si rive­la con pas­sa­re degli epi­so­di mol­to impor­tan­te nell’intreccio nar­ra­ti­vo, ed è mol­to inte­res­san­te il lega­me che egli svi­lup­pa con Cam­pion: quest’ultimo si lega pro­fon­da­men­te a lui, qua­si come se fos­se un vero e pro­prio ami­co oltre che un geni­to­re.

raised by wolves, ridleyscott, guzikowski, androidi, sci-fi, genitori

Anco­ra più sor­pren­den­te è for­se l’interpretazione di Aman­da Col­lins, che inter­pre­ta Madre.

Attra­ver­so la sola espres­sio­ne del viso infat­ti, è capa­ce di per­sua­der­ci del fat­to che davan­ti ai nostri occhi non si tro­va un vero esse­re uma­no, ben­sì un esse­re sin­te­ti­co, pro­gram­ma­to per esse­re il più pos­si­bi­le simi­le ad un uma­no.

Pal­pe­bre che non si chiu­do­no mai, movi­men­ti del cor­po discre­ti, tono di voce a trat­ti mono­cor­de e a trat­ti (quan­do neces­sa­rio) calo­ro­so e cor­dia­le sono alcu­ni degli ele­men­ti che con­cor­ro­no a ren­de­re più che cre­di­bi­le la sua inter­pre­ta­zio­ne. Per di più, a dif­fe­ren­za di Padre, Madre ha una carat­te­ri­sti­ca che la ren­de leta­le per ogni for­ma di vita: essa è una negro­man­te, ossia una mac­chi­na da guer­ra capa­ce di vola­re e ucci­de­re chiun­que sola­men­te con lo sguar­do. Que­sta sua par­ti­co­la­ri­tà di con­se­guen­za sto­na con il carat­te­re amo­re­vo­le e mater­no che mostra quan­do si tro­va con Cam­pion e Padre.

Lo spet­ta­to­re per­ce­pi­sce dun­que que­sto con­tra­sto ed è spin­to a pro­va­re, nei con­fron­ti di Madre, dei sen­ti­men­ti ambi­va­len­ti: da una par­te di fidu­cia e sicu­rez­za, per via del­le pre­mu­re e dell’impegno che la ginoi­de met­te nell’educare i vari bam­bi­ni, dall’altra di pau­ra e incer­tez­za, in quan­to quel­la stes­sa madre pre­mu­ro­sa potreb­be tra­sfor­mar­si da un momen­to all’altro in un’arma mor­ta­le.

Religione, filosofia e sci-fi.

La serie risul­ta impre­gna­ta di tema­ti­che reli­gio­se e filo­so­fi­che, sapien­te­men­te uni­te alla strut­tu­ra nar­ra­ti­va di carat­te­re fan­ta­scien­ti­fi­co.

Nel cor­so degli epi­so­di, lo spet­ta­to­re vie­ne a cono­scen­za del fat­to che sul­la Ter­ra l’intera uma­ni­tà è spro­fon­da­ta in una guer­ra deva­stan­te per moti­vi reli­gio­si: da una par­te ci sono i mitrai­ci, cre­den­ti nel dio Sol, dall’altra gli atei.

raised by wolves, ridleyscott, guzikowski, androidi, sci-fi, genitori

Guzi­ko­w­ski dun­que, nono­stan­te la serie sia ambien­ta­ta in un lon­ta­no futu­ro in cui la tec­no­lo­gia e l’intelligenza arti­fi­cia­le han­no fat­to pro­gres­si enor­mi, sce­glie di man­te­ne­re l’elemento del­le guer­re reli­gio­se, qua­si a voler sug­ge­ri­re che, nono­stan­te tut­ti i pro­gres­si scien­ti­fi­ci, per l’umanità sia qua­si impos­si­bi­le sot­to­sta­re ad un uni­co cre­do.

Pos­sia­mo desu­me­re que­sta idea anche dai con­flit­ti ideo­lo­gi­ci che col­pi­sco­no Cam­pion. Quest’ultimo, nono­stan­te sia sta­to edu­ca­to su un pia­ne­ta lon­ta­no dal­la ter­ra da due androi­di che gli han­no inse­gna­to sin dall’inizio ad esse­re ateo, paci­fi­sta e ad ama­re il pen­sie­ro razio­na­le, sen­te le sue cre­den­ze bar­col­la­re quan­do entra in con­tat­to con altri esse­ri uma­ni, mitrai­ci, fug­gi­ti dal­la ter­ra. Infat­ti, in bre­ve tem­po svi­lup­pa auto­no­ma­men­te un cer­to inte­res­se per la reli­gio­ne.

Sem­bra dun­que che Guzi­ko­w­ski voglia sug­ge­ri­re che è l’essenza stes­sa dell’essere uma­no ad esse­re carat­te­riz­za­ta sia dal seme del­la razio­na­li­tà, che da quel­lo dell’irra­zio­na­li­tà e che sia dun­que ine­vi­ta­bi­le che que­ste entri­no in con­flit­to tra di loro.

Com­po­sta da die­ci epi­so­di, Rai­sed By Wol­ves è dispo­ni­bi­le in Ita­lia su Sky Atlan­tic e sul ser­vi­zio strea­ming NOW TV.

Ema­nue­le Pao­li­no